secondo piatto

Polpette di fagioli borlotti, semi e zucchine

Una promessa è una promessa, ecco quindi la ricetta delle polpette di fagioli borlotti, semi e zucchine di cui vi ho parlato la scorsa settimana. Anche perchè se aspetto ancora a postare questa ricetta, il maglioncino della mia meravigliosa sorella, che si è gentilmente prestata allo scatto, sarà irrimediabilmente fuori stagione! Queste polpette sono vegane. Era da tempo che provavo a farle, senza usare uova per tenere insieme l’impasto. Dei mille tentativi fatti, una volta mi riuscivano più compatte ma secche, un’altra più morbide ma l’impasto non stava insieme. Alla fine, provando e riprovando, la zucchina si è rivelata un ottimo alleato per manetenere un po’ l’umidità della polpetta. I semi di lino hanno fatto il resto sulla compattezza! INGREDIENTI PER 4 1 zucchina di dimensioni normali 2 scalogni 1 spicchio aglio 2 cucchiai di semi di girasole 1 cucchiaio di semi di zucca 1 cucchiaio di semi di sesamo 1 cucchiaio di…

Pranzo a casa: Polenta con sugo e legumi

Nella prima ricetta di questa rubrica sfatiamo il mito della pesantezza del sugo con i legumi? Chi ha mai assaggiato una pasta con il tonno, specialmente se quella fatta da mia suocera, non può che darmi ragione 😉 Buona, anzi buonissima eh! Solo che poi due ore sul divano non dovrebbe togliermele nessuno…. Ora che siamo in inverno è uno degli abbinamenti preferiti per la polenta insieme ovviamente al grande classico dei funghi trifolati. E’ ideale per avere alta energia senza grassi, può essere usato come piatto unico o come secondo piatto (a patto di non esagerare con le dosi 😉 ) ed è ovviamente vegano. Se si usa la polenta pronta è poi una ricetta salvatempo eccezionale. Un filo di olio in padella, una cipolla tagliata sottile e uno spicchio d’aglio a rosolare pochi minuti. Una decina di minuti a fiamma di vivace dopo aver aggiunto la passata di…

Fagioli bianchi di spagna, zucca, semi di girasole tostati e miglio

Dopo il menù settimanale di Irene, dovrebbe arrivare anche il mio, ma non oggi. Prima di postarvi la mia settimana tipo, ho deciso di pubblicare un paio di ricette salvacena che ho testato recentemente in preda all’improvvisazione. Si, perchè io non sono mai stata una che pianifica. Alla domanda di mia madre: “cosa vuoi per cena domani?” non sono mai riuscita a rispondere. Perchè domani è domani, c’è tempo no? Poi sono diventata mamma. Ed è cambiato tutto. Per necessità, o forse perchè ne ho scoperto la comodità, ho iniziato a pianificare. E sì, anche a scrivere un menù settimanale. Perchè quando una pancia di bambino chiede cibo, non c’è scusa che tenga! Deve esserci pronto. E voi sapete bene che, per fare un esempio come un altro, i fagioli vogliono almeno un’ora di cottura! Sull’onda della comodità della pianificazione, ogni tanto mi capita di venir investita da un raptus…

Insalata estiva di fagioli bianchi

Quando mi capita di dover dire a qualcuno che sono vegetariana (non mi azzardo mai a dire che per giunta preferisco ricette vegane), molto spesso mi sento rispondere: “poverina e cosa mangi?!?”. Negli occhi dei miei interlocutori leggo un misto tra incredulità e commiserazione. Ecco, oggi, vorrei rassicurarli tutti: nessuno mi ha obbligata a scegliere uno stile alimentare vegetariano e, da quando ho cominciato a cucinare in maniera differente, mi sento molto meglio. La mia energia ringrazia, l’abbiocco post pranzo non so più neppure cosa sia. Ci tengo anche a precisare che qualche volta mi capita ancora di mangiare carne, soprattutto se sono ospite a casa di altri e, per buona educazione, mangio quello che mi viene offerto. Se viaggio, assaggio un po’ di tutto, ma nella mia dieta quotidiana ho eliminato la carne, gli affettati e ridotto il consumo di prodotti di origine animale. Cucino e mangio cereali integrali,…

Polpette di ceci e riso basmati

Non tutte le ciambelle riescono col buco e non tutte le polpette conquistano il primo posto in classifica. Quella di oggi è una ricetta riciclona. Avevo in casa dell’ottimo riso basmati già cotto, e dei ceci lessati, così è scattata la voglia di esperimento. Indossato il berretto da piccolo chef mi sono messa all’opera. Ho tritato 200 g di riso con altrettanti ceci. Aggiunto due uova e qualche seme di lino e un cucchiaino di curry. Dall’impasto ottenuto ho formato tanti piccoli bocconcini che ho infornato a 180° C per 20 minuti circa. Et voilà! Polpette di ceci e riso pronte. Peccato fossero un po’ secche. Forse avrei dovuto aggiungere una verdura?  Ho recuperato in corner con una fresca salsa yougurt ottenuta con un vasetto di yogurt bianco, il succo di mezzo limone, un pizzico di sale ed erba cipollina tritata. Ma la prossima volta voglio provare magari con delle…

Pasta brise integrale con asparagi, cipolle e tofu

Aloaaaaa!!!! Per oggi una ricetta border line. Nel senso che la dovevo postare ancora un mese fa perchè ormai siamo a fine stagione per gli asparagi, ma avevo perso gli scatti. Però che non si dica in giro che sono disordinata eh! non è vero!!!!! Si tratta di una pasta brise integrale con una guarnizione di asparagi, cipolle e tofu saltati in padella. Per la pasta brise ho usato 200 g di farina integrale, 70 g circa di olio e un po’ di acqua fredda (quanto basta per amalgamare un po’ l’impasto, senza renderlo elastico). Per la pasta brise prima mescolare la farina all’olio, e solo poi aggiungere un filo di acqua fredda.  Per la farcitura ho spadellato una cipolla rossa tagliata a fette, qualche asparago tagliato a pezzetti e del tofu. Il tutto profumato da foglioline di basilico e condito con olio e sale. Dopo aver steso la pasta…

Finocchi saporiti in padella

Come forse avrete notato io e Sara ci siamo prese una pausa dal blog. E’ stata una pausa naturale, dopo una stagione intensa con le prime giornate tiepide di primavera avevamo bisogno di staccare e ricaricare la mente per fare spazio a nuove idee. Ma eccoci, ancora con un ritmo primaverile un pochino assonnato… giusto in tempo per augurarvi una buona pasqua! Quella che vi propongo oggi è una ricetta veloce, ottima come contorno. Dosi per 2-3 persone. Pulire due finocchi e tagliarli in sei parti. Scaldare un filo di olio in padella antiaderente e far rosolare a fiamma vivace i finocchi, sfumare con qualche cucchiaio di aceto di mele. Una volta sfumato l’aceto, versare sopra i finocchi mezzo cucchiaino di senape unito ad un cucchiaino di patè d’olive nere sciolti in mezzo bicchiere di acqua. Salare e coprire. Lasciar cuocere a fuoco basso per 15 minuti circa.

Paratha con patate e tarassaco e riflessioni sul mestiere di food blogger

Fare il/la food blogger non è una cosa semplice. Farlo bene intendo. Innanzitutto devi aver qualcosa da dire. E questo mica capita tutti i giorni. Almeno a me. Cioè, ci sono giorni, come ieri, col sole e il profumo degli alberi in fiore, in cui le parole e i pensieri non sono timidi ad uscire. E giorni, come oggi, con la nebbia (si, a Nogara c’è la nebbia!) eccetera eccetera, che insomma… Poi, per parlare e raccontare di cibo, che debba piacere cucinare, è ovvio. Ma non basta. Si deve aver voglia di sperimentare, provare, cercare, cambiare, interpretare, offrire una visione personale e originale. E infine bisogna raccontare fotograficamente il tutto. Ma dico, vi pare poco? Ora, la ricetta di oggi è un esempio eclatante della difficoltà del fare bene il mestiere di food blogger. Tutto ha inizio con mia nonna che, appena arrivano i primi soli, esce a raccogliere…

Maionese vegana… ed il sushi vegano.

Purtroppo causa malattie invernali abbiamo dovuto rimandare il corso di sushi, io ed Elena però abbiamo comunque scelto di passare qualche ora insieme con la scusa di provare nuovi abbinamenti e ovviamente fare due chiacchere… e ovviamente assagiare, tutto… e ovviamente con due bicchieri di vino. 🙂 Elena ha portato tutto il necessario e mi ha fatto dono di un vaso di daikon sottaceto, buonissimi. Anche se il mio voto 10 va a questi funghi giapponesi preparati sul momento da Elena, profumatissimi e insaporiti da salsa di soia. Elena ha inoltre preparato una maionese vegana facilissima e buona quanto quella fatta con le uova. La ricetta la troverete a fondo pagina… Vederla lavorare è stato un piacere oltre che per il palato per gli occhi; Elena è molto precisa e le sue mani danzano mentre cucina. Vi consiglio di prendere seriamente in considerazione una serata con Chef Elena a domicilio,…

Torta salata con cipolle rosse e tofu

Qui in dirittura di Natale e senza tempo, voi? Domenica avevo voglia di torta salata e non avendo pomodorini disponibili ho optato per le buonissime cipolle rosse! Impastare 70 gr di farina di riso integrale, 70 gr di farina di grano saraceno, 60 gr di amido (io ho un barattolo con metà maizena e metà fecola), 100 gr di margarina, un pizzico di sale e 70-80 ml di acqua fredda. Una volta ottenuto un impasto liscio impacchettarlo nella pellicola e mettere in freezer. Accendere il forno a 180°. Nel mentre sbucciare e tagliare a fettine 5 cipolle rosse, metterle in una padella con un filo di olio e farle appassire, aggiungere due cucchiai di zucchero di canna e uno di aceto di mele. Una volta sfumato l’aceto e sciolto lo zucchero salare e pepare. Tirare fuori la pasta dal freezer e stenderla sottile nella teglia, bucherellare il fondo, versare sopre…

Navigate