VIAGGI

Estate 2017 in Toscana – parte II

Ed eccoci giunti a Volterra. Seconda parte del viaggio in Toscana di quest’anno. Aspettavo di vederla da tempo, era stata infatti programmata nel primo viaggio insieme al maratoneta 9 anni fa ma poi era scivolata via per esigenze di viaggio. Bellissima e tenuta (come tutte le città della Toscana) in maniera impeccabile. L’abbiamo girata in lungo e in largo, gustandoci ogni viuzza e ogni scorcio sia delle case sia dei panorami. Il pomeriggio abbiamo deciso di combattere la calura entrando in miniera! Felpa in spalla abbiamo visitato le miniere di Montecatini in Val di Cecina; un’ora nella storia industriale con una guida piena di aneddoti interessanti. La sera ci siamo goduti l’ AirBnB scelto per questi giorni. Andrea, l’host, è stato di una gentilezza di altri tempi facendoci sentire a casa. Il giardino che cura personalmente poi è un piccolo paradiso di fiori, frutta e orti. L’ultimo giorno in questa…

Estate 2017 in Toscana – parte I

Finalmente estate! Lo so, dopo i viaggi in Islanda e Siviglia della scorsa primavera, è vergognoso come inizio! Ma devo confessare che, come al solito, il lavoro aveva brasato ogni briciolo di pazienza residua quindi aspettavo questa vacanza come manna dal cielo. Per il terzo anno consecutivo destinazione centro Italia; questa volta abbiamo tradito le Marche per la Toscana, lasciando invece immodificata l’Umbria. Nonostante aver vissuto il terremoto dello scorso anno abbiamo scelto di tornare ancora in questa terra meravigliosa. Una terra che ha da offrire natura, cultura e cibo. Una terra che proprio in questi anni non si deve lasciare da sola. Ma andiamo per ordine e torniamo all’inizio. Siamo partiti da Milano a pieno carico: io, il Maratoneta, la Peste e Yoda (il nostro 4 zampe 14enne). Visto che quest’anno il motto è stato “relax” all’ora di pranzo abbiamo abbandonato l’autostrada appena dopo Parma e ci siamo fermati…

4 giorni in Islanda – natura, paesaggi lunari e relax

Eccomi di rientro dopo l’ultimo viaggio! Oggi parliamo della bellissima Islanda! L’Islanda è una nazione che mi ha attirato per lungo tempo, alzi la mano chi poi negli ultimi tempi non è stato bombardato tramite blog, instagram e affini di immagini della natura del nord Europa, vedi anche Norvegia, vedi anche isole Faroe… Scherzi a parte, per le vacanze pasquali eravamo indecisi tra la calda Spagna e la nordica Islanda. La decisione, in piena controcorrente rispetto a quello consigliato dai più è ricaduta sul nord che ci ha ripagati con un sole s-p-e-t-t-a-c-o-l-a-r-e la maggior parte del viaggio. E anche con dei tramonti niente male 😉 Eravamo indecisi su come strutturare il viaggio: macchina e fai da te o visite guidate? Abbiamo optato sulla seconda per due buoni motivi: il periodo dell’anno – in estate c’è il via libera ovunque ma i repentini cambi di clima, eventuali nevicate(ampiamente possibili…

Siviglia mi amor – II parte

Il giorno seguente, dopo colazione , ci siamo diretti verso Pl. de la Encarnacion che racchiude sotto il livello stradale un sito archeologico romano e sopra di esso il moderno Metropol Parasol, struttura sopraelevata in legno terminata nell’Aprile del 2011. Come tutte le grosse opere moderne nel contesto di una città storica questa struttura ha creato pareri contrastanti, ma devo dirvi che, nonostante la giornata uggiosa, camminare su questa passerella con la città a portata d’occhio è stata un’esperienza molto bella e sicuramente consigliata. Una volta tornati in strada ci siamo diretti verso la Plaza de toros, l’arena più antica (della Spagna) per corride ancora in uso. Può ospitare fino a 12000 persone! Potremmo aprire discussioni sulle corride… ma la storia di un paese è fatta anche delle sue usanze e visitare questo luogo e conoscerne le origini e le tradizioni è, secondo il mio personalissimo punto di vista, una tappa…

Siviglia mi amor – I parte

Era tempo che non mettevo il muso fuori dall’Italia, per un motivo o per l’altro abbiamo fatto, da quando c’è Leo, sempre vacanze in giro per il nostro meraviglioso paese. Quest’anno però eravamo decisi a ritornare a viaggiare in un senso un pò più ampio e ha fatto da apripista proprio Siviglia. Innanzitutto bellissima, pulita e curata. Un vero piacere addentrarsi nelle sue strade. Siamo partiti zaini in spalla e con un biglietto Ryanair in due ore e mezza siamo atterrati in una fantastica giornata spagnola. Una volta usciti dall’aeroporto ci siamo diretti in centro con il bus, che costa 8 euro a persona (bambini gratis) e qui il primo consiglio: se siete in tre o più è conveniente il taxi che ha come tariffa fissa i 25 euro 😉 Siamo scesi dal bus all’incrocio tra Avda. De Carlos V e Pza. Don Juan de Austria e ci siamo incamminati…

Piccola fuga programmata – Trieste in meno di 48 ore

Finalmente dopo la disfatta dello scorso gennaio siamo riusciti ad andare a Trieste. Era nella nostra lista dei desideri da un paio di anni e sono stata felice di poterla depennare. Questo giorno e mezzo è stato all’insegna della tranquillità, avevamo voglia di scoprire certo, ma anche di goderci la città senza fretta; la frenesia di Milano ogni giorno basta e avanza! 😉 Siamo arrivati in stazione domenica nel primo pomeriggio, il cielo era un po’ coperto e l’aria bella frizzante. Ci siamo diretti verso il nostro albergo (l’albero nascosto) passando per il lungo mare e la prima impressione avuta (nonostante si tratti di una città portuale solitamente caotiche e trafficate) è stata di ordine e pulizia. Con gli zaini ancora in spalla ci siamo lasciati attirare da Piazza Unità d’Italia e dalle sue vie attigue; godendoci tra l’altro la musica classica filodiffusa qui. Una volta lasciati gli…

Passeggiate autunnali: anello Torno – Montepiatto

Terremoto centro Italia: riattivato numero solidale 45500 In seguito alle ultime scosse che hanno colpito le regioni Umbria e Marche Passeggiate autunnali, ovvero come salvare il weekend in città grazie ad una gita fuori porta 😉 Qualche settimana fa, non avendo possibilità di passare l’intero weekend fuori casa, abbiamo optato per una passeggiata sopra il lago di Como. Nonostante il cielo sia rimasto (al contrario delle previsioni) plumbeo per tutto il tempo ci siamo goduti questa immersione nei colori autunnali. A distanza di un’ora e mezza di macchina da Milano si arriva al punto di partenza: Torno. Paesino carino dove, nonostante il brutto tempo, abbiamo visto fermarsi anche diversi turisti. Qui trovate tutta la descrizione del percorso sul sito Simand, contate però che noi, con un bimbo abituato a camminare euncanevecchietto, ci abbiamo messo quasi 3 ore e non 2 come scritto. Attraversando il paese verso l’alto lungo tutta una…

Montagna 2016 – parte II – Renon

In seguito alle ultime scosse la Protezione Civile ha riattivato il 45500 – mandando un sms a questo numero potrete donare 2 euro Con tutta calma mi rifaccio viva per raccontarvi la seconda settimana delle nostre vacanze estive in montagna. Mi scuso per l’assenza ma la fine dell’estate e questi ultimi due mesi sono stati a ritmo sostenuto su diversi fronti ( emotivo e pratico). Ora spero che le acque si tranquillizzino almeno un pochino per lasciarmi nuovamente spazio anche per il blog 🙂 Riprendo da dove ci eravamo lasciati… Cambio di localita’ ed eccoci nel Renon, ad appena 30 minuti di macchina sopra Bolzano. La scelta è caduta su questa zona per due motivi: marito ci era stato due anni fa nella consueta settimana “maschia” montanara padre-figlio e gli era piaciuta la vallata, e soprattutto questa zona ci consentiva di togliere una buona ora di viaggio nel momento del…

La valigia minimalista – montagna 2016

Come potete vedere il post di oggi è dedicato al minimalismo applicato. Perchè dopo aver declutterato, downsizato e amorevolmente ringraziato e salutato l’eccesso – come nostra signora Kondo comanda – che si fa? Si passa alla pratica. Quindi armata di coraggio quest’anno ho finalmente preparato la mia prima vera valigia minimalista. Quella di oggi è la versione per la montagna. Abbiamo passato due settimane bellissime in Trentino (qui trovate il resoconto della prima settimana) quindi non stupitevi di trovare cose rubate dall’armadio invernale. Chi mi conosce bene lo sa, da ragazza riuscivo a mettere il maglione dopo pranzo persino in agosto, con buona pace di mio padre e della sua aria condizionata, che secondo me si sarà pure chiesto “ma siamo sicuri che questa in parte sia sarda?” Insomma al grido di fatemi scoprire tutto ma la pancia proprio no iniziamo a parlare di quello che mi ha fatto compagnia…

Montagna 2016 – parte I – Alta Pusteria

Prima volta in Alta Pusteria e lasciatemi dire subito quanto ne valga la pena del viaggio lungo – 4 ore con un bimbo possono sembrare infinite, a volte. La destinazione centrale del viaggio erano le Tre cime di Lavaredo, gioiello naturale delle Dolomiti che sono dal 2009 patrimonio dell’umanità Unesco. Contate che i nostri itinerari sono stati facili e adatti anche a bambini, purchè abituati a camminare un po 😉 I giorno – Funivia da Sesto al Monte Elmo: arrivati a metà mattina abbiamo optato per fare un anello della zona alta del monte tramite parte del percorso 4 ; in seguito pranzo in quota e gioco libero nello spazio bimbi. Siamo poi ridiscesi a valle tramite il sentiero 136 – ATTENZIONE – ultimo tratto tutto al sole e con tanto traffico di mezzi agricoli. 14 km circa. II giorno – Lago di Baires: un vero gioiello di turchese incastonate…

Navigate