Deodorante naturale fatto in casa

Oggi vi propongo un’altra ricetta dedicata alla pelle e non alla pancia.

Vi siete mai soffermati a leggere quello che ci mettiamo sotto le ascelle ogni giorno?

In un momento di noia di quasi un anno fa ho guardato il fantomatico INCI del nostro deodorante e dopo averne controllato il livello di tossicità attraverso il biodizionario per poco non cadevo a terra… Forse sono io troppo impressionabile? Forse.

Ma per farvi giusto due esempi l’AIRC ha espresso il suo punto di vista sull’argomento in modo chiaro, la Società Italiana di Farmacologia ha invece lasciato spazio a qualche dubbio

Come per qualsiasi cosa (vedi alla voce vaccini) trovi di tutto e il contrario di tutto, e non entro nello specifico di articoli scientifici e affini perchè nessun blog è adatto, a mio parere, a reggere conversazioni che si vogliano elevare più del livello “salotto”: si possono esporre le proprie opinioni ma senza giudicare MAI le scelte altrui, figuriamoci poi dare consigli!

E quindi che si fa? Io nel dubbio ho scelto di provare un’alternativa naturale. L’alternativa è stata testata per diversi mesi, mica potevo rifilarvi una ciofeca di ricetta, NOSSSSIGNORE!!!!

Ho spulciato diverse versioni, italiane e estere, ma quella che mi ha convinto di più per la semplicità è stata una di quelle del sito ideegreen.it , semplice perchè ha pochi ingredienti reperibili da chiunque, di riuscita sicura e soprattutto è personalizzabile tramite gli oli essenziali.

Per evitare di toccare la crema con le dita (scelta poco pratica e non igienica) ho comprato i contenitori su amazon.

Ecco la ricetta:

Sciogliere in un pentolino 20 g di burro di karité, aggiungere 20 g di bicarbonato di sodio e 20 g di maizena. Aggiungere dalle 5 alle 8 gocce del vostro olio essenziale preferito. Io solitamente uso  4 gocce di teatree (per un boost antibatterico) e 4 di arancio dolce.

Amalgamate il tutto e versate la crema nei contenitori fino a livello. Lasciate riposare qualche ora a temperatura ambiente fino a farlo solidificare. Per queste dosi avrete 3-4 deodoranti, io tengo a temperatura ambiente solo quello in utilizzo in bagno e gli altri li conservo (per sicurezza) in frigo.

PRO facile, economico e ovviamente senza ingredienti nocivi.

CONTRO unico neo, l’utilizzo in estate con i colori scuri. Se sudate in una maglia scura una volta asciugatosi il tessuto potrebbe crearsi un piccolo alone sulla zona interessata.

Leave A Reply

Navigate