Fagioli bianchi di spagna, zucca, semi di girasole tostati e miglio

Dopo il menù settimanale di Irene, dovrebbe arrivare anche il mio, ma non oggi.

Prima di postarvi la mia settimana tipo, ho deciso di pubblicare un paio di ricette salvacena che ho testato recentemente in preda all’improvvisazione. Si, perchè io non sono mai stata una che pianifica. Alla domanda di mia madre: “cosa vuoi per cena domani?” non sono mai riuscita a rispondere. Perchè domani è domani, c’è tempo no?

Poi sono diventata mamma. Ed è cambiato tutto.

Per necessità, o forse perchè ne ho scoperto la comodità, ho iniziato a pianificare. E sì, anche a scrivere un menù settimanale. Perchè quando una pancia di bambino chiede cibo, non c’è scusa che tenga! Deve esserci pronto. E voi sapete bene che, per fare un esempio come un altro, i fagioli vogliono almeno un’ora di cottura! Sull’onda della comodità della pianificazione, ogni tanto mi capita di venir investita da un raptus organizzativo. Succede quando meno me lo aspetto e si salvi chi può. Poi sul più bello, quando sta funzionando veramente tutto a meraviglia, guarisco per tornare alle origini. Fortuna che so anche improvvisare!

La ricetta di oggi, fagioli bianchi di spagna, zucca e semi di girasole tostati, serviti con un po’ di miglio, è proprio il frutto di uno di quei momenti di improvvisazione.

zucca, fagioli, semi girasole ©sara castiglioni

Una delle difficoltà maggiori che ho incontrato cambiando stile alimentare è stato quello di trovare ricette gustose con cui cucinare i legumi. Perchè a dirlo, il concetto “cereale integrale + legume” sembra semplice, ma a farlo è un altro paio di maniche. Non è tanto per cuocere i legumi, che richiede un sacco di tempo. Con una/due cotture la settimana, cuocendo e conservando un po’ di legumi in più in frigo per averli pronti nei momenti in cui, di tempo se ne ha proprio poco, la questione cottura è risolta. La difficoltà, semmai, è quella di trovare ricette che soddisfino il palato. Perchè il fagiolo tal quale, almeno a me, stufa.

Qualche giorno fa, ero in campagna dai miei, e ci crediate o no, non avevo pianificato nulla. Avevo alcuni ingredienti avanzati: fagioli bianchi già cotti e della zucca cruda tagliata a cubetti che avanzava da un’altra ricetta. Mio marito – la rockstar – era a pranzo con noi, per cui la cipolla, che pure c’era e avrei voluto usarla, è rimasta intera nel cesto delle verdure.

Ingredienti x 4

250 g di fagioli bianchi

mezza zucca di medie dimensioni

semi di girasole a piacere

rosmarino sempre a piacere

olio evo

sale

280 g di miglio

600 ml di acqua per la cottura del miglio

zucca, fagioli e semi di girasolePreparazione

Chi mi conosce sa che non amo lavorazioni troppo complesse del cibo. Innanzitutto non ne sono capace. E poi mi piace sentire il gusto semplice degli ingredienti, che devono essere buonissimi. Cose più complicate mi piace assaggiarle nel ristorante di qualche chef, dove poi, tra l’altro, non sono io a dover sistemare la cucina. (di questo parlerò nei prossimi giorni, raccontandovi della mia gita ieri a IDENTITA’ GOLOSE, slurp).

Quindi semplicemente: mettete la zucca a rosolare in un filo d’olio. Aggiungete un pizzico di sale e se vi piace qualche fogliolina di rosmarino. Quando la zucca comincia a diventare morbida, aggiungete i fagioli, cotti in precedenza e alla fine una manciata di semi di girasole tostati e un pizzico di sale. Accompagnate con un cereale integrale. Io questa volta ho scelto il miglio! Il miglio potete cuocerlo mentre si rosola la zucca. impiega dai 20 ai 30 minuti a seconda del tipo. Io lo cuocio in un volume d’acqua doppio, rispetto al peso del cereale che voglio cucinare.

miglio zucca e fagioliUna ricetta semplice, gluten free, gustosa e pronta in 30 minuti! Buon appetito!

2 Comments

  1. avatar

    Wow! Speciale 🙂 Anche a me piace improvvisare, in cucina è tutto a vista e spesso arrivando a casa tardi o avendo poco tempo ci si inventa qualcosa. Ma spesso è proprio quando ci si lascia trasportare dalla fantasia o dalla disperazione : D che si creano i piatti migliosi! Brave, questa splendida insalata la provo proprio.

    • avatar

      Eh si, l’improvvisazione!!! A volte da risultati strabilianti. Però a volte che disastri!!!

Leave A Reply

Navigate