Pasta veloce con taccole e mandorle

Taccole… queste sconosciute!

taccole e cipolle

Innanzitutto mi scuso per le foto da telefono ma soprattutto per l’assenza dal blog. E’ un periodo tanto pieno sotto diversi punti:

  • quello lavorativo (marzo ha segnato il record di urgenze in reparto)
  • quello del nuovo progetto che condivido con Sara e Aleksandra (un’amica neuropsichiatra infantile) dedicato a genitori e bambini (per i piccoli pazienti di cui spero di potervi parlare presto più nel dettaglio)
  • il quotidiano, con l’uscita del sole e delle temperature miti non si può negare almeno un’ora di gioco al parco dopo la scuola e questo ovviamente porta a stritolare i restanti minuti del pomeriggio-precena al limite delle possibilità spazio-temporali. Praticamente da un posto all’altro e da una faccenda all’altra bisogna muoversi a velocità curvatura 😉

Capito, no? 😀

Passando alla ricetta super veloce, per l’appunto adatta a cuoche e cuochi a velocità curvatura, ho scelto come sempre l’opzione “padella”.

taccole e mandorle

Nel mentre che portate a bollore l’acqua per la pasta, fate rosolare due spicchi d’aglio in due cucchiai di olio, tagliate una cipolla rossa a fettine sottili e mettetela in padella insieme all’aglio che una volta dorato andrà rimosso. Tagliate le taccole in tre parti e fatele rosolare insieme alla cipolla per il tempo di cottura della pasta (8 minuti circa) e aggiustare di sale. Scolate la pasta e mescolatela al condimento. impiattate e guarnite con mandorle in scagli e peperoncino.

Buon inizio settimana, il mio, aggiornato alla domenica sera alle 20.18, sarà a base di ulteriore febbre e tachipirina… e andiamo!

Irene

Leave A Reply

Navigate